La Regione Lombardia, Assessorato alla Salute, ha emanato la DGR N. 1105/2013 “Disposizioni regionali di indirizzo programmatico in materia di coordinamento, trasparenza e semplificazione dei controlli nel settore della sicurezza alimentare e della sanità pubblica veterinaria”.

Il provvedimento ha come obiettivo generale il miglioramento dell’efficienza del sistema dei controlli nel settore della sicurezza alimentare e nel contempo la riduzione degli oneri burocratici a carico delle imprese oggi spesso oberate dai costi della burocrazia.

A seguito di detta DGR è stato quindi predisposto dalla Regione Lombardia, dagli Istituti Zooprofilattici della Lombardia e dell’Emilia Romagna e delle Venezie il

Manuale di Buone Pratiche di Igiene per le Microimprese Alimentari

(liberamente scaricabile) che si pone i seguenti specifici obiettivi:

  • Assicurare la diffusione di una cultura dell’autocontrollo come elemento imprescindibile per il raggiungimento degli obiettivi di sicurezza alimentare indicati dalla legge Alimentare;
  • Fornire gli strumenti per una applicazione capillare dei principi dell’autocontrollo che tenga conto dei reali pericoli e rischi connessi con le diverse attività di produzione, trasformazione, commercio degli alimenti nonché della loro pratica realizzazione;
  • Garantire una adeguata diffusione delle linee di indirizzo per la semplificazione dell’applicazione delle procedure basate sui principi HACCP nelle microimprese del settore alimentare attraverso incontri con le associazioni di categoria e con le figure che operano a supporto delle imprese del settore alimentare.
  • Garantire una adeguata diffusione delle linee di indirizzo per la
    semplificazione dell’applicazione delle procedure basate sui principi
    HACCP nelle microimprese del settore alimentare attraverso incontri con le
    associazioni di categoria e con le figure che operano a supporto delle
    imprese del settore alimentare.
(Fonte: Asl Vallecamonica-Sebino)