Solo nel caso in cui il 730 “precompilato” viene confermato senza modifiche direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia oppure al sostituto d’imposta non sarà effettuato il controllo preventivo in caso di rimborsi d’imposta superiori a 4.000,00 euro.

Negli altri casi, l’Agenzia delle entrate, entro il 31 gennaio 2016 (oppure entro sei mesi dalla data della trasmissione del modello, se questa è successiva alla scadenza del 7 luglio), effettua dei controlli preventivi, anche documentali, pur in assenza di detrazioni per carichi di famiglia.

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: