Nonostante la normativa antiriciclaggio di cui al D.Lgs. 231/2007 limiti l’utilizzo dei contanti alla soglia di 999,99 euro, può capitare che i soggetti “privati” (ossia che agiscono al di fuori dell’ambito commerciale o professionale) movimentino importi sopra tale limite.

Si potrebbe ritenere che le disposizioni in tema di circolazione del contante siano riferite esclusivamente ai soggetti che operano nell’ambito dell’attività d’impresa.

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: